AVVISO


- AVVISO -

Si informano tutti i lettori e in particolare le case editrici e gli autori che il blog è attualmente "chiuso" per tutte le eventuali richieste di segnalazione e recensione.
Vi prego di rispettare tale decisione e quindi evitare mail con queste richieste.
La decisione è stata presa in modo da poter pubblicare tutte le segnalazioni/recensioni già in lista.
Grazie mille a tutti e buona permanenza nel blog. :)

15 ott 2017

L'amore non è mai una cosa semplice - Anna Premoli » Recensione

Buongiorno e buona domenica a tutti! ^^
Oggi non abbiamo il post della rubrica "Quattro blog per un autore", se qualche autore volesse partecipare troverà tutte le informazioni cliccando qui su, sul nome della rubrica, o contattandomi tramite mail o messaggio su Facebook.

Ma una domenica, nella sua poca produttività, non può restare totalmente non produttiva quindi..
Vale, questa non ha senso
➳ Titolo: L'amore non è mai una cosa semplice
➳ Autrice:  Anna Premoli
➳ Editore: Newton Compton Editori

➳ Pagine: 320
➳ Prezzo€4,90/€9,90 cartaceo €4,99 ebook


➳ Trama
E se per ottenere un buon voto all’università dovessi fare amicizia con qualcuno che proprio non ti piace? Lavinia pensava che nella vita avrebbe insegnato e invece, dopo la maturità, si è lasciata convincere dai genitori a iscriversi a Economia. È ormai al suo quinto anno alla Bocconi, quando si trova coinvolta in un insolito progetto: uno scambio con degli ingegneri informatici del Politecnico. Lo scopo? Creare una squadra con uno studente mai visto prima, proprio come potrebbe capitare in un ambiente di lavoro. Peccato che Lavinia non abbia alcun interesse per il progetto. E che, per sua sfortuna, si trovi a far coppia con un certo Sebastiano, ancor meno intenzionato di lei a partecipare all’iniziativa. E così, quando la fase operativa ha inizio e le sue amiche cominciano a lavorare in tandem, Lavinia è sola. Ma come si permette quel tipo assurdo – a detta di tutti un fuoriclasse dell’informatica – di piantarla in asso, per giunta senza spiegazioni? Lavinia non ha scelta: non lo sopporta proprio, ma se vuole ottenere i suoi crediti all’esame, dovrà inventarsi un modo per convincerlo a collaborare… Ma quale? 


➳ Recensione



Una sorprendente lettura, questa.
Partiamo da un piccolo preconcetto, titoli e copertina influenzano molto un lettore (per quanto molti si ostinino a negarlo), o erro? Quindi, per rendere onore alla sincerità, diciamo che non mi aspettassi chissà quale storia. Un nome un po' banale, una copertina poco accattivante.. ovviamente sono caduta nella solita trappola da superficiali.


"Per una volta io, senza limiti autoimposti."

Un libro molto leggero, sull'onda della simpatica ironia e delle prime esperienze.
Una buona compagnia che, alla fine, ho sperato continuasse ancora un po'. Le battute sottili e sarcastiche dei due protagonisti fanno spesso spuntare un sorriso o fanno addirittura nascere una risata nel lettore che, forse come me, rimane sorpreso da una storia simile.
La storia principale, come avrete già inteso è la storia d'amore tra i due protagonisti. E diciamo che un'affinità tra il mio primissimo preconcetto e il libro c'è: entrambi abbiamo iniziato con dei pregiudizi.

"Con le sue espressioni è capace di mostrare un'infinità di stati d'animo, anche se le variazioni sul tema "incazzato andante" gli sono particolarmente congeniali."



Un pregiudizio che poi man mano viene sia ''confermato'' che ''smentito'' dalle vicende e dai protagonisti stessi. Nonostante ciò essi imparano a comprendere i punti di vista dell'altro e ad apprezzare certe differenze che all'inizio parevano insormontabili.
E poi.. beh, nasce l'amore.

Un amore un po' particolare rispetto alle storie a cui spesso il pubblico è abituato. Siamo abituati ad un personaggio maschile "virile" (conforme ai preoconcetti, l'uomo che seduce, che vuole possedere una o più donne), don giovanni che cambia per la protagonista. E invece no, abbiamo una storia d'amore più reale, se così la vogliamo definire.
Non tutte le storie d'amore rispondono agli stereotipi indicati sopra, no.
E questo romanzo ne è la prova.

"Sì, immagino lo dicano anche le mamme degli assassini seriali. Voglio dire, se non ti difende tua madre, chi altri può farlo?"

Una scrittura fresca e scorrevole delinea una storia dai tratti particolari, comici e riflessivi.
Vicende coinvolgenti e non surreali o molto romanzate.
Ovviamente chi cerca un romanzo (esattamente ciò che stavo cercando io quando ho iniziato a leggerlo) trova pane per i suoi denti.


Voto: 4 frecce su 5
Per quanto comico, piacevole e scorrevole è comunque una lettura da svago.


Nessun commento:

Posta un commento

Ditemi cosa ne pensate, i vostri commenti migliorano il blog. :)

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...