AVVISO


- AVVISO -

Si informano tutti i lettori e in particolare le case editrici e gli autori che il blog è attualmente "chiuso" per tutte le eventuali richieste di segnalazione e recensione.
Vi prego di rispettare tale decisione e quindi evitare mail con queste richieste.
La decisione è stata presa in modo da poter pubblicare tutte le segnalazioni/recensioni già in lista.
Grazie mille a tutti e buona permanenza nel blog. :)

25 mar 2017

Dieci piccoli respiri - K.A. Tucker (Ten Tiny Breaths #1) » Recensione

Buongiorno e buon sabato a tutti ^^
Ultimamente mi faccio vedere sempre meno, lo so. Spero possiate perdonarmi senza ricorrere a forconi e torce infuocate.. okay, tutto regolare.

Oggi vi porto la recensione di un libro che ho letto in pochissimo tempo, questo già vi fa capire la sua scorrevolezza.
➳ Titolo: Dieci piccoli respiri
➳ Autrice:  
K.A.Tucker 
➳ Serie:
Ten Tiny Breaths #1
➳ Editore: 
Newton Compton Editori
➳ Genere:
 New adult
➳ Prezzo€5,90/9,90 cartaceo €4,99 ebook

 Amazon | Goodreads | Feltrinelli 
(c'è solo il libro con tutta la serie) | Newton Compton | Mondadori 

➳ Trama

L'amore è un biglietto di sola andata
E se fuggire via per sempre significasse trovare un nuovo amore?
Kacey Clearly ha solo vent’anni quando la sua vita va in pezzi. Un terribile incidente automobilistico le porta via i genitori, il fidanzato e la sua migliore amica. Dopo quattro anni trascorsi a casa degli zii nel Michigan, Kacey decide di fuggire via per sempre. Una notte lei e sua sorella Livie prendono un autobus per Miami e lì, nonostante le difficoltà economiche, possono finalmente ricominciare a progettare una nuova vita. Kacey però non è ancora pronta a lasciarsi alle spalle il passato e stringere nuove amicizie, neppure se a chiederglielo è l’affascinante vicino, Trent Emerson, un enigmatico ragazzo dagli ipnotici occhi blu. Eppure Trent è deciso a far breccia nel suo cuore, e presto Kacey dovrà smettere di chiudersi a riccio e arrendersi al suo amore...
Il suo cuore è stato spezzato, ma è arrivato il momento di sentirlo battere ancora.
Solo perché stai respirando non vuol dire che tu sia vivo...

➳ Recensione
(ATTENZIONE: SPOILER)






Un libro che ha del suo, in un certo senso.
Nonostante non sia la classica storia è possibile e ovvio fare (per chi ha letto entrambi i libri) un collegamento tra 9 Novembre di Colleen Hoover e questo.
Onestamente ciò mi dispiace tantissimo, in quanto questo libro mi stava appassionando parecchio.. fino a che non si è arrivati a quel punto.
Non so se abbiate letto anche la mia recensione a 9 Novembre ma anche quello non è riuscito ad appassionarmi totalmente, mentre questo all'inizio sì, bisogna dirlo.

"Io non sono più Kacey Cleary. Sono un guscio vuoto che fa battute inadeguate e non prova niente. Sono una finta Kacey."

La scrittura dell'autrice si sposava perfettamente con il carattere della protagonista ed è cambiato leggermente quando questa è cambiata.
Una scrittura veloce, senza tanti giri di parole, schietta. Proprio come Kacey. Mentre più si va avanti con il libro la scrittura lascia spazio a più riflessioni, proprio come quando Kacey comincia a cambiare.
Onestamente lei mi è piaciuta parecchio.. all'inizio, alla fine un po' meno. Amo i caratteri forti e vedere che lei cambia praticamente totalmente mi ha un po' spiazzato.

Lui. Trent. Beh, sì bellino e carino nella prima metà del libro. Quando comincia ad andare ogni sera al club e comincia ad essere troppo ''attaccato'' devo dire che il mio gradimento è calato parecchio.
Okay, okay, pensiamo a tutti i retroscena del libro, sì.
Ma non vedo comunque una così grande giustificazione come pare abbiano fatto alla fine. Ciò che lui ha fatto non era comunque frutto di una decisione lucida.

"Fisicamente. Nient'altro che dieci piccoli respiri a tenere insieme il resto di me."

La storia dei dieci respiri mi è piaciuta tantissimo, è lo sfondo alla storia e la "risoluzione" alla fine è stata forse la parte che più ho amato. Forse perchè anche io ho questo tipo di "fissazioni".

Per ciò che riguarda il potere del perdono sono più che d'accordo. Bisogna lasciar andare ciò che ci tiene legati al passato. Lasciarlo andare non significa solamente ignorarlo e/o dimenticarlo, potrebbe anche voler dire abbracciarlo ed accettarlo così com'è stato.
Non sempre tutto è come ci appare, così come le colpe di Cole. Cioè, la colpa c'è ma non bisogna buttarsi subito a criticare, ad odiare, bisogna anche imparare a capire. E questo lo si nota molto bene nel romanzo.

Detto ciò..

Voto: 3,5 frecce su 5




Nessun commento:

Posta un commento

Ditemi cosa ne pensate, i vostri commenti migliorano il blog. :)

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...