18 ott 2017

Cosa ci porta il vento #63 Segnalazione: Un amore di sorpresa - Daisy Raisi

Buongiorno e buon mercoledì a tutti. ^^
Qui ancora non si è vista una goccia di pioggia da.. maggio forse? Pioggiaaaaa dove sei? Vieni a noi, dai. Siamo gente simpatica.




Anyway, oggi non vi lascio soli, anzi.
Vi propongo un libro che vi sorprenderà (guardate il titolo, coincidenze? ahaha)
Guardate un po'..
➳ Titolo: Un amore di sorpresa 
➳ Autrice:  Daisy Raisi

➳ Editore: 
Rizzoli - Youfeel
➳ Genere: Romance
➳ Prezzo
 €2,99 ebook  


 Amazon 


➳ Trama
Samuel, ex frontman di una band inglese di successo, e Caterina, editor e aspirante scrittrice italiana, hanno avuto un solo vero incontro prima che lui imboccasse la strada dell'autodistruzione, in seguito alla separazione dalla moglie. Travolto dai problemi personali, Samuel vede la sua carriera declinare e non ha più modo di rivedere Caterina, che nonostante la brevità dell'incontro non è mai riuscita a dimenticare. Lo stesso vale per Caterina che serba intatto il ricordo di quel breve intensissimo incontro. Otto anni dopo si ritrovano grazie a Internet, ma insidie, nemici e un passato maledetto rischiano di dividerli per sempre.

➳ Booktrailer



15 ott 2017

L'amore non è mai una cosa semplice - Anna Premoli » Recensione

Buongiorno e buona domenica a tutti! ^^
Oggi non abbiamo il post della rubrica "Quattro blog per un autore", se qualche autore volesse partecipare troverà tutte le informazioni cliccando qui su, sul nome della rubrica, o contattandomi tramite mail o messaggio su Facebook.

Ma una domenica, nella sua poca produttività, non può restare totalmente non produttiva quindi..
Vale, questa non ha senso
➳ Titolo: L'amore non è mai una cosa semplice
➳ Autrice:  Anna Premoli
➳ Editore: Newton Compton Editori

➳ Pagine: 320
➳ Prezzo€4,90/€9,90 cartaceo €4,99 ebook


➳ Trama
E se per ottenere un buon voto all’università dovessi fare amicizia con qualcuno che proprio non ti piace? Lavinia pensava che nella vita avrebbe insegnato e invece, dopo la maturità, si è lasciata convincere dai genitori a iscriversi a Economia. È ormai al suo quinto anno alla Bocconi, quando si trova coinvolta in un insolito progetto: uno scambio con degli ingegneri informatici del Politecnico. Lo scopo? Creare una squadra con uno studente mai visto prima, proprio come potrebbe capitare in un ambiente di lavoro. Peccato che Lavinia non abbia alcun interesse per il progetto. E che, per sua sfortuna, si trovi a far coppia con un certo Sebastiano, ancor meno intenzionato di lei a partecipare all’iniziativa. E così, quando la fase operativa ha inizio e le sue amiche cominciano a lavorare in tandem, Lavinia è sola. Ma come si permette quel tipo assurdo – a detta di tutti un fuoriclasse dell’informatica – di piantarla in asso, per giunta senza spiegazioni? Lavinia non ha scelta: non lo sopporta proprio, ma se vuole ottenere i suoi crediti all’esame, dovrà inventarsi un modo per convincerlo a collaborare… Ma quale? 


➳ Recensione

11 ott 2017

Cosa ci porta il vento #62 Segnalazione: L'Honda anomala - Pietro Ratto

Buonasera a tutti! In effetti è già quasi ora di rilassarsi..
Com'è andata questa giornata?
Io onestamente sono un po' cotta, ma credo sia normale, tranne per questo mal di schiena che non mi lascia da giorni. 😡



Nonostante ciò per segnalare qualcosa non mi lascio trascinare dalla stanchezza. Ed ecco qui una buona pillola di cultura:


➳ Titolo: L'Honda anomala
➳ Autore:  Pietro Ratto

➳ Editore: 
Bibliotheka
➳ Genere: Saggistica
➳ Prezzo
 €3,99 ebook  €11,00 cartaceo



➳ Trama
Dicembre 2010, Questura di Torino.
Un ispettore della Digos scopre, tra i documenti in possesso del suo sovrintendente, una lettera anonima mai vista prima. Poche righe su un foglietto che alludono a responsabilità quanto meno scomode, e che delineano scenari davvero inquietanti, relativamente alla Strage di via Fani.
L’ispettore Rossi decide di vederci chiaro e di cominciare a indagare, senza lasciarsi spaventare dalle prevedibili difficoltà che lo attendono. Riportando così sotto i riflettori una pista troppo spesso lasciata in ombra da Procure, Commissioni parlamentari e mass media. E regalando al lettore una nuova occasione per riflettere sugli innumerevoli retroscena di quella tragica mattina del 16 marzo 1978. Un saggio “raccontato”, che si legge tutto d’un fiato e che intreccia le avventurose fasi dell’indagine dell’ispettore, con l’accattivante rassegna di alcuni dei molti fatti e dei moltissimi dubbi, relativi all’agguato Moro.

➳ Angolo dell'autore


Pietro Ratto è saggista, giornalista e scrittore. Laureato in Filosofia e Informatica, è professore di Filosofia, Storia e Psicologia. Ha vinto diversi premi letterari di Narrativa e Giornalismo. Oltre a questo libro, ha pubblicato La Passeggiata al tramonto. Vita e scritti di Immanuel Kant (2014), Le pagine strappate (2014), I Rothschild e gli Altri (2015), Il Gioco dell’Oca (2015) e BoscoCeduo (2017).  Da parecchi anni amministra il sito “BoscoCeduo.it” (www.boscoceduo.it) - che raccoglie molte delle sue riflessioni filosofiche - nonché l’Archivio di ricerca contro-storica “IN-CONTRO/STORIA” (www.incontrostoria.it). 


➳ Dietro il libro..


Pietro Ratto è giornalista, autore di diversi libri, ha alle spalle un percorso professionale notevole. Ora si presenta ai lettori con un saggio ben documentato sul delitto di Aldo Moro, presidente della DC, personaggio centrale della politica italiana, riaprendo così una delle ferite più gravi della storia del nostro paese. Tanti i punti ancora oscuri di questa vicenda, troppi i depistaggi: una lettera anonima mai protocollata porta alla luce tutta una serie di intrecci inaspettati e drammatici. Servizi segreti, CIA, politica americana fanno intuire che dietro alla strage di via Fani ci sia un complotto internazionale. Qualcosa che va oltre ciò che si conosce ed è stato detto. L’autore è in grado di affrontare con competenza l’argomento, entra preparato elencando fatti e citando personaggi veri, riuscendo a rievocare segreti, domande senza risposte certe, e lo fa utilizzando un linguaggio semplice adatto a tutte le tipologie di lettore, garantendo una fluidità narrativa, un ritmo che avvolge e che crea curiosità in chi si avvicina a queste pagine. Un ispettore cerca di sbrogliare la fitta trama per arrivare alla verità: da quel 9 maggio 1978 l’uccisione di Moro è ancora oggi un mistero oscuro, un mosaico da ricomporre. Ratto con una attenta analisi e approfondita ricerca, ci accompagna a riflettere, a non dimenticare una delle vicende più torbide del nostro tempo, consapevole che quella Honda ‘anomala’ è uno degli infiniti tasselli da chiarire tra le molteplici contraddizioni. 

08 ott 2017

Quattro blog per un autore: Profumo di zucchero e cannella - Elena Ungini

Buongiorno e buona domenica a tutti ^^
Come è andata questa settimana? Siete riusciti ad arrivare sani e salvi alla domenica?
Io ho deciso che questi due giorni mi riposerò perchè questa sarà una settimana stancante e devo partire bene.
E come partire bene se non con un nuovo post per la rubrica ''Quattro blog per un autore"?


➳ Titolo: Profumo di zucchero e vaniglia
➳ Autrice: Elena Ungini

➳ Editore: 
Pub me
➳ Prezzo €1,99 ebook 

 Amazon 


➳ Trama
Chiara ha ventidue anni, una figlia piccola ed è sola da quando il suo fidanzato, alcolizzato e violento, l’ha lasciata. Decisa a trovare un lavoro, frequenta il corso serale per diventare pasticciera. Quando inizia a lavorare nella pasticceria di Stefano, suo ex compagno di scuola, si rende conto di provare per lui un’attrazione fatale che il giovane non sembra ricambiare. Del resto, lui sta per sposare Lucia, con la quale è fidanzato da due anni.

Ma Chiara è dolce, simpatica, avvenente e molto più presente di Lucia, sempre in viaggio per lavoro o vacanza e Stefano inizia a portare Chiara con sé alle convention, alle cene, ai vari appuntamenti di lavoro. Tra loro nasce una nuova complicità che li porterà a scoprire i lati più segreti del loro io interiore.

“E ADESSO SCRITTORE… CONTINUA TU!”
Conosciamo l’autrice attraverso la sua scrittura.
L’autrice potrà scegliere tra:


A) DARE SFOGO ALLA SUA SCRITTURA CREATIVA SCEGLIENDO UNO DEI TRE QUESITI PROPOSTI 

B) DARE ORIGINE A UN RACCONTO BREVE SCEGLIENDO TRA TRE INCIPIT


A)



1) Facciamo un tuffo nel passato. Se potessi parlare con te stesso quando avevi dieci anni, cosa ti diresti? Cosa vorresti rivelare a quel bambino del suo futuro? Scrivi una lettera indirizzata a te quando frequentavi le elementari.

Ciao piccola Elena. Ti scrivo dal futuro, dal lontano 2017, e sono te stessa da grande. Vorrei darti alcuni consigli, per far sì che tu commetta meno sbagli possibile, anche se gli sbagli aiutano a crescere.
So che tu, ora, stai iniziando a scrivere le tue prime avventure, le prime cosucce… entro qualche anno riempirai pagine e pagine, inventando storie su storie. Questa passione la devi un po’ alla tua mamma, che scrive poesie, e in parte anche al tuo maestro di quinta e alla professoressa di italiano che avrai alle medie. Ascoltali, perché saranno i tuoi mentori per tutta la vita.
Qualunque cosa accada, qualunque cosa ti verrà detta, non smettere mai di scrivere: sarà la tua passione segreta, celata persino a te stessa, sarà quella cosa che ti obbligherai a non fare, pensando di perdere tempo. Sarà la sorpresa che, a quarant’anni, riscoprirai, pur non avendo mai smesso davvero.
Ci saranno persone che ti diranno “Ma che scrivi a fare?” Ci sarà chi ti dirà “Smetti di sognare e metti i piedi per terra”. Non ascoltarli mai. Fregatene di loro e delle inutili convinzioni che cercano di inculcarti. Il tuo mondo, quello che trovi ogni volta che chiudi gli occhi e pensi, esiste, è lì per te. Sta a te decidere se tenertelo stretto, o condividerlo con gli altri.
Due parole sulla tua vita futura: lascerai la scuola molto presto, ma non sarà un male, dopotutto: avrai occasioni infinite per studiare e imparare comunque, e non te le lascerai scappare, perché sei curiosa e testarda. Incontrerai l’amore della tua vita a quattordici anni, e sarà la storia importante, unica, irripetibile, meravigliosa. Dovrai lottare per portarla avanti, ma non cedere; ti sposerai, avrai tre splendidi figli maschi e… sì, il desiderio di avere una bambina resterà per sempre lassù fra le stelle. Ma avrai comunque delle soddisfazioni enormi dalla tua vita, sia a livello sentimentale che lavorativo.
Un ultimo consiglio: non mollare mai. Prova e riprova. Se una cosa non ti riesce, falla di nuovo. Cerca sempre di ottenere il meglio, non accontentarti.
Rischia. Ne varrà la pena, vedrai.
Buona vita, Elena.

Questa lettera non è dedicata solo a me stessa, ma a tutte le scrittrici e gli scrittori che stanno iniziando ora, a tutti quelli che si sentono dire “ma che scrivi a fare”, a tutti quelli che temono di “perdere tempo”, che hanno paura di osare. Ebbene, osate. Provate, non arrendetevi mai.





Le altre giornate riguardanti questo libro:

1° giornata: In compagnia di una penna - La copertina del libro
2° giornata: Leggendo insieme - La vita divertente di un autore
3° giornata: Gli occhi del lupo - Autore vs Personaggio

06 ott 2017

Ogni passo fino a te - R. Vera » Recensione

Buongiorno/buonasera a tutti ^^
Oggi, finalmente, dopo tempo ho ripreso a leggere i libri che mi erano stati affidati sotto richiesta di recensione, e quindi si rincomincia con le recensioni.
Sperando, ovviamente, di velocizzare i tempi, soprattutto per gli autori in attesa.

E niente, diamo subito il via a questa recensione.

➳ Titolo: Ogni passo fino a te
➳ Autrice:  
R. Vera
➳ Editore: 
Taomedia
➳ Pagine
: 102
➳Prezzo€3,49 ebook

 
Amazon | Teomedia  


➳ Trama
Nina e Kristine sono amiche fin dall’infanzia. Condividono tutto: i giochi, le passioni, le emozioni. E fin da piccole Nina e Kristine si promettono lealtà, contro tutto e contro tutti.

Ma prima l’incontro con un ragazzo che non può passare inosservato, Logan, e poi una tragica svolta nel loro destino, ricombinano quell’equilibrio d’incanto della loro giovinezza.

Da allora, quelle vite dovranno ritrovare il loro percorso per ritornare ad apprezzare la vita e l’amore.


➳ Recensione


05 ott 2017

Cosa ci porta il vento #61: Fiore di cactus - Francesca Lizzio

Buon giovedì a tutti, piccole anime lettrici. :)
Come va? Come si sta rivelando questo ottobre?



Per chi, come me, con l'arrivo delle basse temperature ha il sano bisogno di un po' di romance vi lascio questo libro che a me sembra promettere molto bene, sarà che forse sono in astinenza di romance, chissà..

➳ Titolo: Fiore di cactus 
➳ Autrice:  Francesca Lizzio

➳ Editore: 
Panesi Edizioni
➳ Genere: Romance
➳ Prezzo
 €2,99 ebook  €10,00 cartaceo


 Amazon 


➳ Trama
Sara è una ragazza timida, intelligente, con la battuta sempre pronta, eppure nasconde la sua fragilità sotto un'armatura. La vita l'ha resa cinica e amara. Un giorno conosce Andrea, un ragazzo attento e gentile che con smisurata pazienza riesce a farsi spazio nella sua vita. Sarà lui a indurla a rimettere in discussione tutto quello in cui crede. Sara così ripenserà al percorso che l'ha resa la donna che è, si chiederà se riuscirà più a lasciarsi amare, se certe paure potranno essere sconfitte o se invece non ci sarà più nulla da fare. Se una come lei merita una seconda occasione. Perché anche un cactus ha un cuore, ha solo bisogno di qualcuno che creda in lui e non abbia paura delle sue spine.

➳ Angolo dell'autrice



Francesca Lizzio nasce a Catania nel 1992, mix letale di sarcasmo e ironia. Una come tante, “o tutto o niente”. Per dare senso e ordine al suo groviglio interiore, nel 2015 ha aperto un blog, cuore di cactus, dove mette a nudo le sue spine e si racconta a lettori sparsi per tutta l’Italia. Per lei le parole non sono solo parole, ma sentimenti.
Con Panesi Edizioni ha preso parte all’antologia Oltre i media – Raccontalo con un film o una canzone col racconto breve Giorni (2016) e ha pubblicato Fiore di cactus (2017).

01 ott 2017

Quattro blog per un autore: Sunshine Dreams - Alya V. Rose

Buona domenica a tutti miei adoratissimi lettori ^^
Spero stiate passando un buon primo ottobre, qui il tempo è stabile e ancora non si è vista pioggia :(
Ma va bene per chi si vuole godere ancora un po' le belle giornate.

Oggi abbiamo il terzo appuntamento con la rubrica ''Quattro blog per un autore'' con un romanzo questa volta:

➳ Titolo: Sunshine Dreams 
➳ Autrice:  Alya V. Rose

➳ Editore: 
Lulu Press
➳ Prezzo €2,99 ebook 


➳ Trama

Una serie di racconti fantasy scaturita da una raccolta di fan fiction su alcune saghe di moda in questo periodo. Ovviamente i personaggi sono stati modificati anche se in alcuni atteggiamenti possono essere ricollegati a personaggi già conosciuti. I personaggi dei vari racconti sono il comune denominatore delle vicende che spesso cambiano, mantenendo come fil rouge le avventure adolescenziali dei ragazzi protagonisti.

“E ADESSO SCRITTORE… CONTINUA TU!”
Conosciamo l’autrice attraverso la sua scrittura.
L’autrice potrà scegliere tra:

A) DARE SFOGO ALLA SUA SCRITTURA CREATIVA SCEGLIENDO UNO DEI TRE QUESITI PROPOSTI 

B) DARE ORIGINE A UN RACCONTO BREVE SCEGLIENDO TRA TRE INCIPIT


A)


2) Avrai sicuramente delle caratteristiche particolari che fanno di te una persona diversa dalle altre. Dai vita a un personaggio di sesso opposto al tuo con queste tue peculiarità. Descrivilo sia fisicamente che caratterialmente e raccontaci in quale ambientazione lo inseriresti se dovessi creare una storia per lui/lei. 

Il suo nome è Michael. Michael Shakespeare. Un nome stranamente dolce, per un vampiro millenario divenuto killer professionista. Il suo aspetto incute timore non meno della sua fama; peraltro meritatissima, giacché ha ucciso talmente tante persone da aver perso il conto. Solo, non uccide esseri umani. Si avete capito bene. Uccide vampiri, fate, streghe, stregoni, licantropi, elfi… tutte le creature soprannaturali che volete, ma non chiedetegli di uccidere esseri umani. Non lo farà. Michael è alto, imponente quasi (supera abbondantemente i due metri di altezza) con spalle molto larghe e capelli d’argento che gli sfiorano le spalle, un contrasto molto particolare sul suo giubbetto di pelle nero. E’ sempre vestito di nero. Nero come la morte. I suoi occhi sono del colore del ghiaccio, ma diventano bianchi quando sfodera i canini.
Lui è il killer assoldato da Gwen per ritrovare suo fratello Duvainor, scomparso nel nulla dopo aver incontrato il capo del clan di vampiri di Londra.



Le altre giornate riguardanti questo libro:

1° giornata: In compagnia di una penna - La copertina del libro
2° giornata: Leggendo insieme - La vita divertente di un autore
3° giornata: Gli occhi del lupo - Autore vs Personaggio


30 set 2017

TBR (To be read) di ottobre: chissà se ci riuscirò

Buongiorno a tutti e buon sabato.^^
Ultimo sabato e ultimo giorno di Settembre e io mi sento ancora in alto mare con lo studio e le varie incombenze.
Perfetto, non trovate?

Questo sarà un piccolo post giusto per spezzare la monotonia del blog che spesso non ho tempo di aggiornare.
Come credo immaginiate sto avendo poco tempo per leggere ultimamente quindi ora cercherò di ripartire da zero, mi metterò piccoli obbiettivi di lettura in modo da poterli raggiungere per poi metterne di nuovi.
Motivo per il quale in questa tbr metterò solo due libri nella speranza di riuscire a leggerli e potermi finalmente sentire orgogliosa dei miei progressi dopo mesi di quasi inattività.






















1. Lo scrigno di Adymair - Snee Dronningen
2. Ogni passo fino a te - R. Vera


Questi due sono i libri che devo assolutamente leggere questo mese.
Voi ci credete? Io di sicuro ci proverò fino all'impossibile!

E la vostra reading list di ottobre?
E' bella fornita? Lasciatemi qualche commento, son curiosa.

24 set 2017

Quattro blog per un autore: Phantom (Scythes of death vol. 1) - Lida Deghkhadirian

Buongiorno a tutti e buona domenica. ^^
Ormai anche le domeniche di settembre stanno finendo e si arriverà ad ottobre. Il tempo sta passando troppo in fretta ragazzi.. non vi capita mai di sentire come se non riusciste ad apprezzarlo quanto dovreste?

Però il tempo a disposizione si apprezza anche scegliendo bene come spenderlo, quindi io vi propongo di spenderlo leggendo questo post riguardante un'autrice emergente che si è lasciata conoscere in un modo diverso dal solito..

➳ Titolo: Phantom 
➳ Serie: Scythes of death #1
➳ Autrice:  
Lida Deghkhadiran
➳ Editore: 
Self
➳ Prezzo€12,48 cartaceo €2,99 ebook 


➳ Trama
Prendete un ex compagno di scuola che detestavate, ora immaginate che partecipi a un dannato talent show e che di colpo sia proiettato alla ribalta nazionale con la musica più insulsa e odiosa che possiate immaginare. Cosa fareste se veniste a sapere che stasera si esibirà nella vostra città e vi regalassero perfino il biglietto per andarci? Metteteci pure che in generale a voi le cose non vanno granché bene: avete pubblicato un libro che nessuno si è degnato di leggere, la vostra ragazza vi ha lasciato per motivi ancora oscuri, non avete un lavoro, vostro padre vi rinfaccia il vostro fallimento e la città della profonda provincia italiana in cui vivete è piena di gente intenta soltanto a guardarsi l'ombelico, gente di cui conoscete fin troppo bene ogni vizio e ogni meschinità. Ecco la storia che troverete in questo libro divertente e amaro di Giacomo Festi: un Io narrante senza nome alle prese con altri io da lui impietosamente narrati, quelli che va incontrando per le strade di R. nell'arco di una giornata decisamente storta. Mettiamo che poi a quel tremendo concerto finiate per andarci davvero.

“E ADESSO SCRITTORE… CONTINUA TU!”
Conosciamo l’autrice attraverso la sua scrittura.
L’autrice potrà scegliere tra:


A) DARE SFOGO ALLA SUA SCRITTURA CREATIVA SCEGLIENDO UNO DEI TRE QUESITI PROPOSTI 

B) DARE ORIGINE A UN RACCONTO BREVE SCEGLIENDO TRA TRE INCIPIT


A)



1) Facciamo un tuffo nel passato. Se potessi parlare con te stesso quando avevi dieci anni, cosa ti diresti? Cosa vorresti rivelare a quel bambino del suo futuro? Scrivi una lettera indirizzata a te quando frequentavi le elementari.


Cara Lidush,
sei alle elementari e hai avuto un assaggio di quello che affronterai in futuro. Non dovrai mai abbatterti e non dare ascolto a nessuno, ma solo a te stessa. Lo so. La lettera è breve e tu vuoi sapere cosa accadrà, ma non posso, non ti godresti i prossimi 15 anni, ma ti rivelerò una cosa. Non sono i diamanti i migliori amici delle donne ma i libri. Leggi tutto ciò che ti capito sotto mano perché ti sarà utile in futuro per il libro che scriverai e studia la storia e all’arte, anche se vai alla grande in queste materie, perché ne avrai bisogno all’università. Non ho altro da dirti se non di essere forte e determinata nelle tue scelte.

Con affetto
La te di 25 anni


Le altre giornate riguardanti questo libro:

1° giornata: In compagnia di una penna - La copertina del libro
2° giornata: Leggendo insieme - La vita divertente di un autore
3° giornata: Gli occhi del lupo - Autore vs Personaggio


17 set 2017

Quattro blog per un autore: Un giorno di ordinario narcisismo - Giacomo Festi

Buongiorno a tutti e soprattutto buona domenica!
Vi state rilassando? Qui c'è proprio un bel sole e se non fossi stanca probabilmente uscirei anche ahah.
Però diciamo che oggi rimanere a casa sembra la cosa migliore.

Come vi ho accennato nel post precedente sto partecipando ad un'iniziativa chiamata: Quattro blog per un autore
Oggi, come potete leggere dal titolo, è il turno di: Un giorno di ordinario narcisimo di Giacomo Festi che apre le porte.. anzi, con me chiude questa prima settimana.

➳ Titolo: Un giorno di ordinario narcisismo
➳ Autore:  
Giacomo Festi
➳ Editore: 
Augh! Edizioni
➳ Data di pubblicazione
: 8 Maggio 2017
➳ Prezzo€11,05 cartaceo 


➳ Trama
Prendete un ex compagno di scuola che detestavate, ora immaginate che partecipi a un dannato talent show e che di colpo sia proiettato alla ribalta nazionale con la musica più insulsa e odiosa che possiate immaginare. Cosa fareste se veniste a sapere che stasera si esibirà nella vostra città e vi regalassero perfino il biglietto per andarci? Metteteci pure che in generale a voi le cose non vanno granché bene: avete pubblicato un libro che nessuno si è degnato di leggere, la vostra ragazza vi ha lasciato per motivi ancora oscuri, non avete un lavoro, vostro padre vi rinfaccia il vostro fallimento e la città della profonda provincia italiana in cui vivete è piena di gente intenta soltanto a guardarsi l'ombelico, gente di cui conoscete fin troppo bene ogni vizio e ogni meschinità. Ecco la storia che troverete in questo libro divertente e amaro di Giacomo Festi: un Io narrante senza nome alle prese con altri io da lui impietosamente narrati, quelli che va incontrando per le strade di R. nell'arco di una giornata decisamente storta. Mettiamo che poi a quel tremendo concerto finiate per andarci davvero.

“E ADESSO SCRITTORE… CONTINUA TU!”
Conosciamo l’autore attraverso la sua scrittura.
L’autore potrà scegliere tra:

A) DARE SFOGO ALLA SUA SCRITTURA CREATIVA SCEGLIENDO UNO DEI TRE QUESITI PROPOSTI 

B) DARE ORIGINE A UN RACCONTO BREVE SCEGLIENDO TRA TRE INCIPIT

A)

1) Facciamo un tuffo nel passato. Se potessi parlare con te stesso quando avevi dieci anni, cosa ti diresti? Cosa vorresti rivelare a quel bambino del suo futuro? Scrivi una lettera indirizzata a te quando frequentavi le elementari.

Caro Giacomo,
per quanto possa sembrarti incredibile, è il te stesso del futuro che ti scrive. Che dire, ti aspetta una vita decisamente strana, con alcuni momenti che sembrano usciti da un film. Ti scrivo per darti un paio di consigli per poterla affrontare al meglio.
Non mi aspetto che tu capisca tutto subito. Anzi, lo trovo molto improbabile. Leggi questa lettera e, una volta finita, tieni ben presente che esiste e rileggila quando sarai più grande.
Tieniti pronto...
Sì, tieniti pronto, perché ne passerai tante.
Ti imbatterai nel buio, ma non dovrai averne paura, perché è dentro di esso che troverai te stesso. Ti scontrerai con la gente, ma non devi averne a male, perché anche loro si sono scontrati con te. Ti avviso che soffrirai. Oddio se soffrirai, su questo voglio essere chiaro. Soffrirai molto per gli amori finiti e penserai di aver perso un miracolo, ma non disperarti, perché il vero miracolo è aver amato, anche se per poco, anche se per errore. Ti sentirai inutile, incapace e... beh, lo sei. Ma lo siamo tutti, cerchiamo solo di dimenticarcene. A un tratto diventerai certo che nulla ha senso, che hai perso il libretto delle istruzioni, ma solo perché ti ci eri seduto sopra. Ogni tanto fa bene sedersi e riposare un po’.
Imparerai tante cose. Ne perderai altre.
Certe le dimenticherai.
Ma fa parte del gioco.
Non credo che esistano le istruzioni per avere una vita perfetta. Possiamo solo cercare di crearcela con quel poco che abbiamo.
Però, e qui voglio essere serio, il 15 luglio 2012 rifiuta assolutamente il biglietto per l’all you can eat al ristorante giapponese. Fa davvero schifo e il salmone è avariato.

Nella speranza che tu possa crescere felice,
il te del futuro.

PS: è inutile cercare di essere felici, lo si è solo a tratti, mira a essere una persona serena.


2) Avrai sicuramente delle caratteristiche particolari che fanno di te una persona diversa dalle altre. Dai vita a un personaggio di sesso opposto al tuo con queste tue peculiarità. Descrivilo sia fisicamente che caratterialmente e raccontaci in quale ambientazione lo inseriresti se dovessi creare una storia per lui/lei.

Il personaggio in questione è una ragazza con un passato liceale da darkettona depressa che, arrivata alla soglia dei ventidue anni, si ritrova a dover fare i conti con la vita da adulta. Così getta via il vecchio guardaroba per sostituirlo con degli abiti ‘normali’, ma tutto questo non la mette a suo agio, anzi, le fa un po’ paura, teme incredibilmente l’arrivo delle responsabilità.
Deve essere una ragazza che ama leggere, i film d’autore e la cultura, ma che guarda di nascosto Il diario di Bridget Jones (io ad esempio vado matto per 300, anche se me ne vergogno un poco) per non dover ammettere di essere uguale a tutte le altre. Una ragazza in perenne insicurezza col proprio fisico, forse troppo intrallazzata coi social, e con la convinzione di essere più intelligente di tutti, motivo per il quale non trova un uomo in grado di starle dietro - quando in realtà a innervosire l’altro sesso sono le sue manie compulsive sui dettagli.
L’ambientazione è quella chick lit, solo con degli avvenimenti ai limiti dello squallido e del morboso che intralciano il normale proseguire della vita della nostra protagonista, molto probabilmente perché ha mollato una sberla al tizio che al bar ha allungato le mani o perché è rimasta coinvolta in una rissa mentre faceva una marcia per i diritti gay.

(TERZO QUESTITO PROPOSTO DALL’AUTORE)

3) Vogliono trarre un film dalla tua vita... cosa ne verrebbe fuori?

Oh, questa è bella...
Sicuramente qualcosa di altamente assurdo, perché nonostante le perenni storture che mi aspettano sul cammino cerco sempre di mantenere un alone sognante quando posso e credo sia proprio quello che mi porta a scrivere. Solo che volge tutto verso il macabro, quindi il risultato sarebbe una sorta de Il favoloso mondo di Amelie diretto da David Cronenberg.

Oppure una puntata di BoJack Horseman, solo molto più noiosa.


15 set 2017

Quattro blog per un autore

Buongiorno miei adorati lettori!
Ora che l'estate sta finendo (o per alcuni è già finita) si è già tornati sui libri o forse qualcuno non li ha mai lasciati.. Ma sì, mica ho parlato esclusivamente di libri di studio.
Parlando di libri da leggere, invece, oggi vi parlo di questa nuova iniziativa a cui ha aderito il blog:
Quattro blog per un autore.


E' una sorta di blogtour dove gli autori potranno mettersi alla prova rispondendo a curiosità, domande e momenti di svago e qualche piccolo 'gioco' che ci aiuterà a capire di più sugli autori in questione.

I blog partecipanti sono quattro che si alterneranno:

Ogni autore che volesse partecipare può scrivere ai blog che aderiscono all'iniziativa e lasciarsi andare per farsi conoscere dai lettori. 


REGOLAMENTO:
  • Ogni Blogger ospiterà l’autore sul proprio blog in una giornata specifica (gli altri blog posteranno il link che rimanda i lettori sul blog ospitante)
  • L’autore si iscriverà (come ringraziamento per l’ospitata) sul blog e/o pagina Facebook legata ai blog ospitanti
  • Qualora lo ritenesse opportuno l’autore potrà inviare il suo romanzo a uno dei blog che preferisce per ricevere una recensione (o a tutti e quattro qualora volesse ricevere più recensioni)



08 set 2017

Non dirmi che hai paura - Giuseppe Catozzella » Recensione

Buonasera a tutti^^ Come state?
E' un po' che non mi faccio sentire, lo so. Ma oggi spero di farvi piacere con una nuova recensione di  uno dei pochi libri (ahimè) che son riuscita a leggere quest'estate.
Ve lo consiglio davvero!
➳ Titolo: Non dirmi che hai paura
➳ Autore:  
Giuseppe Catozzella
➳ Editore: 
Feltrinelli
➳ Pagine
: 229
➳ Prezzo€15,00/€9,00 cartaceo €5,99 ebook


➳ Trama
Samia è una ragazzina di Mogadiscio. Ha la corsa nel sangue. Ogni giorno divide i suoi sogni con Alì, che è amico del cuore, confidente e primo, appassionato allenatore. Mentre intorno, in Somalia, le armi parlano sempre più forte la lingua della sopraffazione, Samia guarda lontano, e avverte nelle sue gambe magre e velocissime un destino di riscatto per il paese martoriato e per le donne somale. Gli allenamenti notturni nello stadio deserto, per nascondersi dagli occhi accusatori degli integralisti, e le prime affermazioni la portano, a soli diciassette anni, a qualificarsi alle Olimpiadi di Pechino. Arriva ultima, ma diventa un simbolo per le donne musulmane in tutto il mondo. Il suo vero sogno, però, è vincere. L’appuntamento è con le Olimpiadi di Londra del 2012. Ma tutto diventa difficile. Gli integralisti prendono ancora più potere, Samia corre chiusa dentro un burqa. Rimanere lì, all’improvviso, non ha più senso. Una notte parte, a piedi, rincorrendo la libertà e il sogno di vincere le Olimpiadi. Sola, intraprende il Viaggio di ottomila chilometri, l’odissea dei migranti dall’Etiopia al Sudan e, attraverso il Sahara, alla Libia, per arrivare via mare in Italia. Giuseppe Catozzella per mesi è entrato dentro la vita reale di Samia, e l’ha reinventata in una voce dolcissima, scrivendo un romanzo memorabile.


➳ Recensione


13 ago 2017

Let's share: what I'm reading now

Buongiorno a tutti, miei adoratissimi lettori ^^
Buone notizie!
Sto cercando di rimettermi al passo con tutte le recensioni che devo fare, quindi ora comincerò a leggere tutti i libri inviati dagli autori in modo da non farli attendere tantissimo come già fanno.
Oggi però un post più leggero.



Un estratto del libro che ora è nel mio comodino:
Il cuore di tutte le cose - Elizabeth Gilbert

"Nello stanzino, quella sera, quando ti ho trovato in biblioteca. Quando ci siamo seduti insieme, in silenzio. Io ti ho chiesto, senza parlare: "Accetti questo da me?", e tu hai detto: "Sì". Ti ho sentito dire sì. Ho percepito la tua risposta! Non negarlo, Alma. Tu hai sentito la mia domanda, attraverso il divario tra noi, e hai acconsentito! Non è vero, forse?"
La fissava con il panico negli occhi. Adesso toccava a lei stare muta per lo sbalordimento. "E anche tu mi hai fatto una domanda" proseguì Ambrose. "Mi hai chiesto, in silenzio, se era questo che volevo da te. E io ti ho detto sì, Alma! Sono convinto addirittura di averlo detto a voce alta! Non avrei potuto rispondere con più chiarezza, tu mi hai sentito benissimo!"
Alma tornò con la mente a quella notte nella legatoria, alla silenziosa detonazione del piacere sessuale, alla sensazione che la domanda di lui scorresse dentro di lei, e la propria in lui. Che cosa aveva sentito? Lo aveva sentito chiedere, chiaro come la campana di una chiesa: "Accetti questo da me?". Certo che aveva detto di sì.
(pag.353)

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...