AVVISO


- AVVISO -

Si informano tutti i lettori e in particolare le case editrici e gli autori che il blog è attualmente "chiuso" per tutte le eventuali richieste di segnalazione e recensione.
Vi prego di rispettare tale decisione e quindi evitare mail con queste richieste.
La decisione è stata presa in modo da poter pubblicare tutte le segnalazioni/recensioni già in lista.
Grazie mille a tutti e buona permanenza nel blog. :)

5 feb 2016

Io prima di te - Jojo Moyes » Recensione

Buonasera a tutti, mie piccole gioie. (come sono dolce, eh?)
Nonostante io faccia spesso la dolce solo per ottenere qualcosa -sì, sono un po' ruffiana- questa è un'eccezione. I miei continui sbalzi d'umore mi hanno portato ad essere stranamente dolce, ora.
Quindi è il momento perfetto per lasciarvi la recensione dell'ultimo libro che ho terminato: Io prima di te -  Jojo Moyes (Me before you #1)
Onestamente non sapevo dovesse uscire il film ma sono abbastanza contenta di aver letto prima il libro. (Anche se ho visto il trailer eeeee... addio, mi ha ucciso e riportato in vita nel giro di due minuti)



➳ Titolo: Io prima di te
➳ Serie: Me before you #1
➳ Autrice:  Jojo Moyes
➳ Casa editrice: Mondadori
➳ Pagine: 391
➳ Genere: Adult, contemporary, chick lit
➳ Anno di pubblicazione (in Italia):  2012
➳ Prezzo: €13,00 cartaceo €6,99 kindle-ebook



➳ Trama

A ventisei anni, Louisa Clark sa tante cose.
Sa esattamente quanti passi ci sono tra la fermata dell'autobus e casa sua. Sa che le piace fare la cameriera in un locale senza troppe pretese nella piccola località turistica dove è nata e da cui non si è mai mossa, e probabilmente, nel profondo del suo cuore, sa anche di non essere davvero innamorata di Patrick, il ragazzo con cui è fidanzata da quasi sette anni. Quello che invece ignora è che sta per perdere il lavoro e che, per la prima volta, tutte le sue certezze saranno messe in discussione.
A trentacinque anni, Will Traynor sa che il terribile incidente di cui è rimasto vittima gli ha tolto la voglia di vivere. Sa che niente può più essere come prima, e sa esattamente come porre fine a questa sofferenza. Quello che invece ignora è che Lou sta per irrompere prepotentemente nella sua vita portando con sé un'esplosione di giovinezza, stravaganza e abiti variopinti.
E nessuno dei due sa che sta per cambiare l'altro per sempre.
 


➳ Recensione

Avevo in programma di leggere questo libro dall'anno scorso, quando una mia amica me ne aveva parlato fin troppo bene. Quando qualcuno comincia a parlare di storie d'amore struggenti sono lì, con l'orecchio teso ad ascoltare. Ebbene sì, adoro le storie ad altro carico di dramma, potrei essere strana, non saprei.
Sta di fatto che in biblioteca questo libro è quasi sempre introvabile quindi appena ho visto la scritta 'disponibile' mi son fiondata a prenderlo.

Credo sia stato amore a prima vista. Non quello fra i protagonisti, quello tra me e questo libro.
Non so bene a cosa sia dovuto, forse al mix perfetto tra ironia e serietà. 
Non saprei. Sta di fatto che posso finalmente dire che questo libro mi ha distrutto in mille pezzi e subito dopo ha cominciato a ricostruirmi senza che io me ne rendessi davvero conto. 
La semplicità e l'intensità del libro sono riuscite a coinvolgermi come se le decisioni di Will e Lou dipendessero da me, o come se queste dovessero cambiare completamente la mia vita. Cosa che, in fondo, è vera.
Avevo le scene del libro, le frasi, in testa per tutto un tragitto che oggi ho percorso a piedi e devo ammettere che il solo pensiero di quest'opera mi ha rassicurato in un modo strano.
Avete presente quando per un qualche motivo vi sentite infastiditi, nervosi? Ecco, in quel momento son riuscita a trovare una leggera sensazione di calma dovuta a questo libro.
E sarò sincera, tutto questo non può che farmi amare ancor di più questo scritto.

Louisa Clark è una di quelle classiche ragazze tranquille, quelle che mai andrebbero a disturbare un vicino, anzi. Sembra una ragazza sulle sue, con troppi pesi sulle spalle per i suoi ventisei anni, nonostante ciò non sembra essere 'sbocciata' appieno. 
Ma può mai un fiore sbocciare completamente in assenza di cure specifiche? Non credo.
E questi accorgimenti non sarà propriamente lei a metterli in risalto, se non Will. 
Will Traynor potrebbe essere l'esatto opposto di Louisa sotto alcuni aspetti. Il suo bocciolo era sbocciato da un po' quando qualcuno ha deciso di reciderlo senza rimedio.
Vivere ancorati ad una sedia a rotelle, sempre sotto le cure di qualcun altro, non è facile da sopportare per lui. E chi mai può negare qualcosa simile davanti ad un uomo dinamico che, di punto in bianco, non può più decidere per sè?

Will scorbutico. Louisa solare. Will pessimista ed introverso. Louisa ottimista ed impacciata.
Se la leggenda dice che gli opposti si attraggono dobbiamo crederci?
Nonostante queste parole, però, tutti gli opposti hanno un qualcosa di simile. E questo qualcosa di simile li porta a trovarsi in perfetta sintonia l'uno con l'altro, così come lentamente è successo con i due protagonisti.
Il fatto che Will fosse costretto a una sedia rotelle non gli ha comunque impedito di donare tutto il possibile a Louisa che, nonostante tutto, riconosce ogni minimo gesto ricevuto da quell'uomo che, in fondo, non è così antipatico e scorbutico come vuole far credere.
Il libro non presenta questi temi con una pesantezza che alle volte sarebbe lecito aspettarsi, anzi. Riesce a tenere un 'clima' -se così lo si può definire- abbastanza leggero. Tra una battuta e l'altra, tra una confessione ed un ricordo è facile per il lettore perdersi tra le vicende presenti e passate dei due protagonisti, e di tutti coloro che arricchiscono la storia.
Nonostante questo, però, il tema della malattia di Will e delle privazioni reali che contraddistinguono queste malattie non sono per nulla ignorati, anzi.
Questo libro riesce ad essere una spia, diciamo. Mette in luce molti problemi a cui noi molto spesso non ci pensiamo. Non è solo una storia d'amore travagliata e logisticamente complessa, ma è di più. E' il racconto di una malattia inguaribile che può solo peggiorare. E' il racconto di una vita ribaltata, di vite ormai incontrollabili da se stessi. Perchè nonostante questo sia un libro vi sono tantissime persone che, sfortunatamente, vivono nella stessa condizione di Will.
Il problema dell'eutanasia, appunto, è un qualcosa che spesso è sulla bocca di tutti. E qui avete una versione distinta riguardo al tema. Tema che viene espresso sotto molte sfumature, cercando di racchiudere anche i pensieri di tutti coloro che stanno intorno a Will, comprendendo anche i suoi, certo.
Ovviamente essendo un libro 'rosa' si concentra di più sulla parte riguardante l'amore, ma non si può certo dire che il libro finisca là.

E poi lo devo dire, ragazzi. Niente di fisico, non si basava su quello. L'autrice non ha puntato alle sensazioni fisiche per colmare dei possibili vuoti nella storia, no. Si riesce ad amare la storia senza che loro due abbiano bisogno di 'notti bollenti'.

Le frasi che Will ogni tanto dedica a Lou sono, alle volte, fin troppo sagge. Dico fin troppo perchè alle volte dice tutto ciò che noi cerchiamo di rimandare. Ci sembra tutto così ''permanente'' come se fossimo in una campana di vetro, ma non lo siamo affatto. Come se situazioni simili fossero distanti anni luce da noi.
Possiamo dire di essere davvero felici qui, così?
Will, in una scena del libro, chiede alla nostra protagonista se si sente davvero felice chiusa in quel piccolo paesino dove la storia è ambientata.
E lei rispondendo di sì suscita in Will una seconda risposta; mentre lui sostiene che non dovrebbe esserlo, che dovrebbe essere altrove a vivere una vita più grande, se così si può dire, ho pensato che tutto quello fosse una metafora.
Non si parla solo di paesi piccoli, con le stesse persone, si parla di routine, si parla di assenza di nuove emozioni, esperienze. Si parla di essere 'arenati' senza sapere davvero a cosa serva tutto quello sforzo se, alla fine, tornando a casa non ci sentiamo neanche appagati, felici.


Dovremmo davvero ripetere sempre queste cose, credo debbano essere come un mantra, sempre.
(Credo, infatti, mi stamperò nella mente l'ultima citazione che vi ho allegato.)

➳Voto

5 frecce su 5. Perfetto.
           

➳ Consigliato a.. chi ama le storie con un po' di dramma, a chi ama le storie d'amore basate solo sull'intesa reciproca e sui sentimenti.



➳ Angolo curiosità
(Un piccolo spazio che spero di riempire in ogni futura recensione dove vi darò qualche piccola informazione in più, anche ''frivola''.)

FILM.
Ebbene sì, ormai è la notizia del momento. E' da poco uscito il trailer -forse qualche giorno fa- e questo ha portato tantissime persone a riprendere in mano il libro prima dell'uscita del film. Uscita che mi pare di aver capito sia programmata per il 3 Giugno (non so bene se la data italiana sia la stessa ma è comunque programmato per Giugno anche qui). 3 GIUGNO! Capite? Dopo questa, davvero. Non è giusto, manca ancora troppo tempo.
Sono stata felicissima di notare che il trailer lascia trasparire un film
veramente tratto da un libro e quindi non per metà inventato di sana pianta. Ogni espressione del trailer viene dal libro, ed io sto già per morire sperando che mi aspetti un signor film.
Louisa Clark interpretata da: Emilia Clarke -conosciuta per il suo ruolo in Trono di Spade Games of Thrones -non so come lo chiamate- as Daenerys Targaryen 
Will Traynor interpretato da: Sam Claflin -conosciuto per il suo ruolo in The Hunger Games - Il canto della rivolta pt. I/II (Finnick Odair), #ScrivimiAncora as Alex, e poi per il ruolo in Biancaneve e il cacciatore as William.
Il film è diretto da: Thea Sharrock e la nostra cara Jojo Moyes ha avuto il ruolo di sceneggiatrice. 


Trailer in lingua originale

 



Trailer in italiano



CONTINUO DEL LIBRO E COVER ESTERE.
E sì, esiste un continuo -che onestamente non so ancora se leggerò- e si chiama: After you quindi questo già lascia intuire tanto.
Il sequel verrà pubblicato dalla Mondadori  il prossimo 31 Maggio.
Volendo potete trovare delle recensioni in italiano di lettrici che già hanno preso in mano il libro inglese. Qui vi lascio quella di 'Crazy for Romance'. 


Primo libro. Cover inglese.
Secondo libro. Cover inglese.



➳ Angolo autrice


Jojo Moyes è una scrittrice inglese.
Studiò al Royal Holloway, Università di Londra. Ha vinto una borsa di studio dal giornale 'The Independent' per studiare giornalismo al 'City University' e dopo lavorò dieci anni per il 'The Independent'. Nel 2001 divenne una scrittrice a tempo pieno.
Il suo romanzo 'Foreign Fruit' vinse il premio 'Romantic Novel of the Year' nel 2004 dal Romantic Novelists' Association (RNA).

E' sposata con il giornalista Charles Arthurs e ha tre figli.

Altre opere dell'autrice: La ragazza che hai lasciato (2014 in Italia), Luna di miele a Parigi (2014 in Italia) -piccolo romanzo-, Una più Uno (2015 in Italia)




xxxxxxxxx

Con questo libro mi sono sbizzarrita un po', infatti per fare questa recensione ci ho impiegato ore.. ma il risultato mi piace.
Spero possa piacere anche a voi, ho inserito quanti dettagli possibili, aggiungendo anche curiosità che a qualcuno possono far piacere.
A me farebbe davvero piacere cosa ne pensate di queste piccole novità che sto apportando, non fatemi sentire da sola nel blog, dai.

A presto, Vale. ^^

4 commenti:

  1. A me è piaciuto molto, anche se pensavo che l'avrei amato :) Tuttavia rimane davvero bello, andrò al cinema a vederlo e non penso leggerò il seguito.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Invece ha deluso un po' le tue aspettative?
      Neanche io penso leggerò il seguito, non ora almeno. Mi son legata parecchio a Will e Lou..

      Elimina
  2. Ho amato questo libro! Inizialmente diffidente, poi sempre più convinta della bellezza nascosta dietro un apparente amore! Bella anche la recensione! Mi sono iscritta ai lettori fissi! Se ti va, passa da me!
    Ilaria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contenta che ti sia piaciuto sia il libro che la recensione!^^
      Sono passata da te e mi sono iscritta!

      Elimina

Ditemi cosa ne pensate, i vostri commenti migliorano il blog. :)

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...