08 set 2015

Ricordati di guardare la luna - Nicholas Sparks » Recensione

Buongiorno/buonasera a tutti :)
Come vi avevo detto nello scorso WWW Wednesday avevo qualche recensione in sospeso.. ed ora son qui per recuperare.
Dovete sapere che io e Nicholas Sparks ultimamente siamo molto vicini (?). Lo sento nominare spesso e da poco ho visto anche un film tratto da un suo libro. (Io per un momento ho pensato che la storia fosse del 'suo genere', diciamo, ma non ho pensato fosse davvero un film tratto da un suo libro: Vicino a te non ho paura)



➳ Titolo: Ricordati di guardare la luna
➳ Autore:  Nicholas Sparks
➳ Casa editrice: Frassinelli
➳ Pagine: 307
➳ Genere: Romance
➳ Data di pubblicazione:  2007
➳ Prezzo:  €9,90 brossura | €17,50 copertina rigida

➳ Trama
Ovunque sarai e qualunque cosa stia accadendo nella tua vita, tutte le volte che ci sarà la luna piena tu cercala nel cielo... Così gli scriveva Savannah quando a dividerli era solo l'oceano, e aspettavano di potersi riabbracciare. John Tyree è un ragazzo solitario e ribelle che ha trovato sfogo all'indole violenta arruolandosi nell'esercito e facendosi mandare di stanza in Europa. Savannah Lynn Curtis è una studentessa esuberante e idealista che trascorre l'estate dedicandosi al volontariato con un gruppo religioso. Due personalità agli antipodi, eppure, quando per caso si incontrano sulla spiaggia di Wilmington, nel North Carolina, durante una licenza di lui, capiscono di avere affinità profonde e giurano di amarsi per sempre. Per John la fine della ferma non è lontana e il trascorrere dei mesi sarà più dolce, scandito dalle lettere della sua ragazza che gli rammentano quei momenti magici al chiaro di luna. Manca poco al congedo quando sulle Torri Gemelle si scatena l'inferno e il soldato, invece di tornare a casa, sceglie di essere mandato in Medio Oriente. Cinque anni dopo, rimpatriato d'urgenza per assistere il padre morente, John va alla ricerca di Savannah e si trova di fronte a una realtà totalmenre inaspettata... Solo l'uomo nuovo che - grazie a lei - è diventato, saprà accettarla e riscattarla con un atto estremo di generosità. Tenero e struggente, ricco di atmosfere evocative e di personaggi concreti, un romanzo d'amore dei nostri tempi.

➳ Recensione

Inizio col dire che dopo questo libro ho deciso di leggere tutti i libri di Nicholas Sparks.
Quando l'ho preso in prestito dalla biblioteca la prima cosa che ho pensato è stata: "Caspita, ho già visto il film di questo!". Faccio parte del gruppo di persone che preferisce prima leggere il libro e poi guardare il film.
Ormai credo di poter andare sul sicuro con questo autore. 

John Tyree sergente al servizio delle forze militari americane ha impiegato del tempo per rimettere la testa a posto. L'assenza della madre ed il difficile rapporto con il padre non l'hanno di certo aiutato.

Qualche tempo dopo il diploma decide di abbandonare la bella vita con gli amici per darsi da fare. Non aveva mai contemplato l'idea di diventare militare, ma ora le cose son diverse. Lui è un sergente ed è tornato in congedo per due settimane a Wilmington, in North Carolina (non Charleston in South Carolina come nel film), la città in cui viveva con suo padre.
Ed è lì che la sua vita cambia drasticamente. Non avrebbe mai pensato, infatti, di incontrare là l'amore della sua vita. Savannah Lynn Curtis. 
La giovane ragazza mora (non bionda come nel film) entra subito nella testa del soldato facendo nascere un sentimento ancora sconosciuto: l'amore.

Nelle due settimane a disposizione riescono a scoprire dei sentimenti verso l'altro che non svaniranno facilmente. O forse non lo faranno mai.

Savannah è a Wilmington per costruire una casa per una famiglia bisognosa (non è in vacanza come nel film). Non è sola, infatti è con un grande gruppo di persone tra cui ci sono alcuni suoi amici. Tra di loro spicca Tim. Loro due si conoscono da sempre e si amano come fratelli. Almeno questo è quello che crede Savannah, per Tim non è proprio la stessa cosa.
Quando, però, Savannah rischia di perdere la sua borsa in mare, entra in gioco John che salva i suoi averi conquistando buona parte del cuore della ragazza.
John si mostra da subito dolce e disponibile per questa ragazza. Piano piano lei viene a conoscenza del rapporto tra John e suo padre azzardando una teoria che rischia di far precipitare il suo rapporto con John.
Ma loro si capiscono e i giorni volano fino a che John non è costretto a ripartire. Sfortunatamente.

Ho amato la dolcezza di questo amore prematuro, che potrebbe sembrare una 'cotta estiva'. Ma non lo è. Loro continuano a curare questo amore anche se sono lontani. Il pensiero dell'altro che li sprona a tenere duro, soprattutto per potersi rivedere l'anno successivo. Tutto gira intorno alla presenza l'uno dell'altra, all'essere vicini ma non nel modo in cui molti libri lo intendono. Nonostante la lontananza loro continuano ad amarsi e la luna piena li aiuta a ricordare tutti i bei momenti passati insieme.
Credo che questo amore si percepisca meglio perchè il libro è scritto dal punto di vista di John. Secondo me questo rende tutto più dolce visto che lui non smette di pensare a lei.

Ma non è tutto rose e fiori. Quando John torna da lei a Chapel Hill le cose sembrano un po' tese visto il poco tempo a disposizione che loro, spesso, passano insieme agli amici di Savannah.

Questa è stata, a parer mio, una delle scene più sincere possibili. Non è vero che per amore si sopporta tutto, alle volte ci sono cose che non ci vanno giù e nonostante questo possa scatenare una litigata, bisogna dirlo. Così ha fatto John. All'inizio ha cercato di farglielo capire e poi glielo ha detto. Hanno entrambi tenuto il broncio per un po' ma subito dopo hanno capito che non aveva senso sprecare quel poco tempo a disposizione. Poi lo hanno utilizzato benissimo devo dire. ;)

Ma tra l'ictus del padre di John e l'attacco alle Torri Gemelle nel settembre del 2001 il filo che li unisce si spezza definitivamente. Lei si è innamorata di un altro. Non un altro qualunque, però.
A John non resta altro che dedicarsi al lavoro, non c'è più quell'ansia di tornare a casa, da qualcuno che ti ama. Ora quel qualcuno non c'è più e John ne sente irrimediabilmente la mancanza.
Ma tornerà comunque a Wilmington per far visita al padre che, gravemente malato, riuscirà comunque ad amare suo figlio come ha sempre fatto. E John lo sa. Ha impiegato molto tempo per imparare ad interagire con suo padre ma ora che lo sa fare, lo apprezza come mai ha fatto.


Ma John è la personificazione del proverbio 'l'abito non fa il monaco'. Nonostante i tanti tatuaggi e le varie scorribande fatte in passato non può superare la sua relazione con Savannah. Infatti va a visitarla nel suo paese Natale trovando una donna sposata con un velo di tristezza intorno agli occhi. Nonostante lui la ami ancora non può distruggere la sua vita nonostante la promessa che suo marito gli ha strappato. Non può e non vuole. Infatti le battute finali del libro ci fanno scoprire un John generoso che, in anonimo, riesce a migliorare la vita di Savannah senza che lei se ne renda conto.
Ma lei lo ama ancora, proprio come la prima volta.


E' un libro all'insegna della genuinità dell'amore che unisce due cuori anche se lontani. Molti di voi magari penseranno che non è possibile gestire un amore simile ma io credo che ci sia qualche eccezione. 
Lo stile dell'autore scorre fluido come un fiume in piena, ci guida tra tutte le sensazioni di John e anche tra quelle di Savannah in un certo senso.
E' tutto incentrato sulla speranza e, onestamente, tutti ne abbiamo bisogno.


Voto: 5 frecce su 5.
L'ho amato, ve lo consiglio vivamente! E' stupendo.












8 commenti:

  1. Ciao! Ho trovato il tuo blog tramite il link party di Loving Books e mi sono iscritta ai follower. Complimenti per il blog, è molto carino e leggi dei libri interessanti. Di Sparks io finora ho letto solo "The Notebook", lettura che purtroppo mi sono rovinata avendo visto prima il film e, strano ma vero, avendolo amato molto più del romanzo! In ogni caso è un autore a cui vorrei dare un'altra possibilità. Se ti va passa pure da me! ;D
    A presto!
    Simo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ehi, il tuo blog è stato uno dei primi che ho seguito dalla lista di quelli che partecipando al Link Party :) Adesso vado bene a curiosare in giro ahah
      Che strano, a me capita raramente che mi piaccia più un film del libro. Odio quando, alle volte, leggo i libri dopo aver visto il film ahah

      Elimina
    2. Grazie!! Scusa, non me n'ero accorta!! Vabé, vuol dire che l'interesse reciproco era sincero! ^_^
      Anche a me capita pochissime volte però questo è stato uno di quei rari casi; non so se hai visto il film (si intitola "Le pagine della nostra vita"), a me è rimasto nel cuore! Anch'io non amo leggere il libro dopo il film perché mi rovino la storia!

      Elimina
    3. Mi aveva subito colpita il nome del tuo blog e quindi sono andata a curiosare :)
      Sì, l'ho visto ma un bel po' di tempo fa, alcune scene non me le ricordo più.. :(

      Elimina
  2. Anche a me questo libro era piaciuto molto :) mi ricordo che avevo fatto un periodo a leggere tipo 5 libri di fila di Sparks...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io credo che fra un po' farò come te, ne prenderò un bel paio e li leggerò tutti di fila ahha ^^

      Elimina

Ditemi cosa ne pensate, i vostri commenti migliorano il blog. :)

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...