AVVISO


- AVVISO -

Si informano tutti i lettori e in particolare le case editrici e gli autori che il blog è attualmente "chiuso" per tutte le eventuali richieste di segnalazione e recensione.
Vi prego di rispettare tale decisione e quindi evitare mail con queste richieste.
La decisione è stata presa in modo da poter pubblicare tutte le segnalazioni/recensioni già in lista.
Grazie mille a tutti e buona permanenza nel blog. :)

31 dic 2015

Regina Rossa - Victoria Aveyard » Recensione

Buongiorno a tutti e buon ultimo giorno dell'anno. Sempre se è corretto dire così. ^^
Spero che per stanotte abbiate preparato grandi cose, io andrò ad una piccola festa con delle amiche!
Ma prima di salutarvi ho deciso di lasciarvi una recensione fresca di lettura.
Il libro di cui vi parlerò oggi è: Regina Rossa di Victoria Aveyard (Red Queen #1)



➳ Titolo: Regina Rossa
➳ Serie: Red Queen #1
➳ Autrice:  Victoria Aveyard
➳ Casa editrice: Mondadori
➳ Pagine: 432
➳ Genere: Fantasy, young adult
➳ Anno di pubblicazione:  2015
➳ Prezzo: €19,00 cartaceo €6,99 ebook


➳ Trama

Il mondo di Mare Barrow è diviso dal colore del sangue: rosso o argento. Mare e la sua famiglia sono Rossi, povera gente, destinata a vivere di stenti e costretta ai lavori più umili al servizio degli Argentei, valorosi guerrieri dai poteri sovrannaturali che li rendono simili a divinità. Mare ha diciassette anni e ha già perso qualsiasi fiducia nel futuro. Finché un giorno si ritrova a Palazzo e, proprio davanti alla famiglia reale al completo, scopre di avere un potere straordinario che nessun Argenteo ha mai posseduto. Eppure il suo sangue è rosso... Mare rappresenta un'eccezione destinata a mettere in discussione l'intero sistema sociale. Il Re per evitare che trapeli la notizia la costringe a fingersi una principessa Argentea promettendola in sposa a uno dei suoi figli. Mentre Mare è sempre più risucchiata nelle dinamiche di Palazzo, decide di giocarsi tutto per aiutare la Guardia Scarlatta, il capo dei ribelli Rossi. Questo dà inizio a una danza mortale che mette un nobile contro l'altro e Mare contro il suo cuore.


➳ Recensione

Come alcuni di voi potranno sapere, 'sbavavo' su questo libro da un po'.
Appena le mie amiche, qualche tempo prima del mio compleanno, mi avevano chiesto se avessi qualche preferenza avevo parlato subito di questo libro. Nonostante ciò è rimasto nella mia libreria da fine luglio.
Tra una cosa e l'altra procrastinavo sempre la lettura, ma ora a fine di questa posso parlarvi del libro.

Come ben sapete è uno dei libri che più sta facendo scalpore, a livello mondiale. E forse un po' per la fama e un po' per curiosità mia l'ho preso tra le mani.
La storia ti porta subito a conoscere la nostra protagonista, Mare Barrow.
Mare, che nonostante le disgrazie che il suo popolo subisce ogni giorno, sembra spavalda, come se questa realtà fosse ancora un po' lontana da lei.
Il suo popolo è comunemente chiamato: rossi mentre gli opposti a loro sono: argentei.
E come ci può fare intuire la copertina la differenza sta nel sangue.
Questa differenza riduce i primi ad essere trattati come schiavi, ma si sa, la gente non sopporta a lungo.

E Mare non vuole sentire parlare di argentei, non li sopporta.
Proprio per far capire al lettore di che genere di crudeltà si parla, si vene catapultati, proprio dall'inizio del libro, in una situazione alquanto crudele. Due argentei lottano tra di loro nell'arena, a mo' di ammonimento verso i cittadini che, spaventati dalle loro potenti abilità, scacceranno via ogni pensiero di ribellione. O almeno così crede la parte potente di questo mondo dalla Aveyard descritto.

Mare ci presenta subito le persone per lei importanti Kilorn (che non sono mai riuscita a farmi piacere), e la sua famiglia.
La figura di Kilorn non so perchè ma l'ho trovata subito debole, come se potesse farsi sopraffare da tutto. Continuando a leggere ho capito di non avere proprio ragione, ma l'idea, sfortunatamente, non è cambiata.
L'importanza che Mare dà alla famiglia è alquanto importante nel libro, la mancanza dei fratelli si fa sentire, e la differenza tra lei e Gisa ancor di più. Lei è sempre quella che viene paragonata, e Mare ci ripenserà anche più avanti, quando le cose cambieranno.
Ma la parte veramente importante arriva poi, con l'arrivo di Cal. Il misterioso e buon ragazzo che si rivelerà essere la persona che lei dovrebbe detestare più di tutte, ma si sa, al cuore non si comanda tanto.

Con il passare del tempo però, ho notato che la nostra protagonista diventa alquanto volubile. Ogni due capitoli odia il principe ereditario, mentre negli altri diffida del secondogenito. Sembra un po' indecisa, confusa, e molto sprovveduta, diciamo.
Nonostante si voglia fare grande si notano alcuni atteggiamenti un po' ambigui, diciamo. Ma credo sia normale visto l'età che lei ha.
Un'altra parte importante viene occupata dalla Guardia Scarlatta, diciamo che questa organizzazione scatenerà ogni colpo di scena, nel libro, ed è grazie ad essa, se così si può dire, che il libro fila liscio fino alla fine.

Onestamente mi aspettavo qualcosa in più dalla sfera young adult del libro, ma credo che nel secondo libro le cose verranno approfondite.
La scrittura della Aveyard si sposa bene con il genere di cui tratta, non ho trovato il libro pesante, affatto, e questo mi ha fatto piacere.

Per chi l'ha letto vorrei chiedervi se anche voi avete trovato una certa somiglianza con la fine di Divergent e quella di Regina Rossa, a mio parere hanno qualche sfumatura simile.

Scusate per la recensione meno dettagliata del solito, ma è l'ultimo dell'anno, perdonatemi.

Ed ora il voto: 3,5 su 5 frecce.





26 dic 2015

Auguri di Natale + Cosa ci porta il vento #14 Segnalazione: Il Siberiano (La mia vendetta con te #2) - Giovanna Roma

Bonsoir a tutti, tesori belli!^^
Per prima cosa vorrei farvi TAAAANTISSIMI AUGURI, nonostante ci sia un giorno di ritardo. In questo caso aggiungo anche gli auguri per S. Stefano.
Spero che questo Natale vi abbia portato tantissime buone cose, tanti regali (sì, siamo un po' frivoli), tanta gioia, e tanto cibo. Ieri ho lasciato gli auguri su Facebook e su Twitter, comunque.
Io mi sento quasi in colpa ad aver mangiato poco, visto tutto il ben di Dio che era in tavola.
Spero che siano stati dei giorni sereni.



Ma siccome dei semplici auguri non bastano, vorrei allegare anche una segnalazione!
Il siberiano (La mia vendetta con te #2) di Giovanna Roma


➳ Titolo: Il Siberiano
➳ Serie: La mia vendetta con te #2
➳ Autrice:  Giovanna Roma
➳ Casa editrice: Autopubblicato
➳ Pagine: 347
➳ Genere: Dark Contemporary
➳ Data di pubblicazione:  16 Dicembre 2015
➳ Prezzo: €1,99 ebook




 Trama

Sono stato tradito dal mio migliore amico.
Maksim non ha ben chiaro contro chi ha dichiarato guerra.
E' giunto il momento di un cambio al vertice, di pagare per i propri errori.
Lacrime di sangue righeranno le guance della sua bella Katerina.
Non supererà mai il dolore che le infliggerò. Ha avuto l'audacia di tradirmi ancora, ma scoprirà sulla sua pelle che sarebbe stato meglio non essere ritrovati dal Siberiano.

**Attenzione**
Dark contemporary romance
Questo romanzo contiene situazioni inquietanti, scene molto forti, violente, esplicite e un linguaggio crudo. Non adatto a minori o persone particolarmente sensibili o suscettibili. Leggerlo potrebbe scioccarvi, persino disturbarvi. 


➳ Booktrailer


➳  Angolo dell'autrice


 Nata e cresciuta in Italia ha viaggiato sin da bambina. I generi che legge spaziano tra thriller, psicologia, erotico e dark romance. Anche quando un autore non la convince, concede sempre una seconda possibilità, leggendo un altro suo libro. 



xxxxxxxxxxxxxxxxxx

Che ve ne pare? Per coloro a cui piace il genere sarà una bella lettura!^^





22 dic 2015

Top Ten Tuesday - I dieci libri che non mi dispiacerebbe trovare sotto l'albero


Buongiorno a tutti ^^
Meno tre giorni a Natale, come siete messi con i regali? Tutti pronti? Eso espero!
L'aria natalizia, però, mi ha spinto ad aggiungere una nuova rubrica che spero di aggiornare spesso.
Molti di voi la conosceranno già: Top Ten Tuesday


 (Come molti di voi già sapranno questa rubrica propone un tema diverso ogni settimana a cui bisogna rispondere con delle liste.
Questa rubrica è stata ideata da: The Broke and the Bookish.)

La lista dei dieci libri che mi piacerebbe trovare sotto l'albero.









 

 


Questi sono i libri che vorrei in assoluto, e che non ho ancora letto.
Perchè, volendo essere sincera, aggiungerei anche Everything Everything che smanio dalla voglia di avere tra le mani in cartaceo.
L'ordine è puramente casuale.
E voi? Avete una lista? Ne troverete qualcuno sotto l'albero?^^


20 dic 2015

Cosa ci porta il vento #13 Segnalazione: Phoenix Operazione Parrot - Francesca Rossini

Buona domenica a tutti, cari cittadini del mondo. ^^
Spero che i vari preparativi per le feste siano a buon punto, ormai mancano pochi giorni a Natale, questo implica.. Vacanze, aspetto solo voi!
Ma c'è qualcosa che di sicuro non va in vacanza: i libri, miei cari.
(Volevo gioire un momento per essere arrivati a cinquanta! SONO TANTO FELICE. Lo so, non è tanto, ma è un inizio:) )




Oggi, come potete vedere dal titolo, ho un'altra segnalazione da fare. Un libro che potrebbe interessare a tanti.
Phoenix Operazione Parrot di Francesca Rossini


➳ Titolo: Phoenix - Operazione Parrot
➳ Autrice:  Francesca Rossini
➳ Casa editrice: Lettere Animate Editore
➳ Pagine: 188
➳ Anno di pubblicazione:  2014
➳ Prezzo: €0,49 ebook Amazon €14,00 cartaceo



➳ Trama

1983. Un affascinante ed enigmatico agente dell'intelligence americana: Clay Nathan Hobbs, nome in codice Blue Shadow, coinvolge l'infermiera Leila Lane in una rocambolesca avventura in Europa sulle tracce di un agente del kgb, Egor Vinogradov, che ha un grosso conto in sospeso con lui. La comparsa in scena di una terza donna, l’agente segreto Rebecca Doyle, complicherà rapporti tra i protagonisti. Il terzetto dovrà tenere a bada i sentimenti per sventare un complotto ideato dallo spionaggio sovietico e la minaccia di conflitto atomico.


xxxxxxxxxxxxxxxxxxxx

A presto, spero vi sia piaciuto ^^



18 dic 2015

Nessun'altra strada - Viola Lodato » Recensione

Bonsoir à tout le monde!^^
Oggi, dopo mesi, posso comunicarvi di aver terminato un libro che avevo iniziato da un bel po'.
Come sapete ho il brutto vizio di tirar le cose per le lunghe ma ora son qui, con questa nuova recensione.
Il libro di cui vi parlerò è: Nessun'altra strada di Viola Lodato.



➳ Titolo: Nessun'altra strada
➳ Autrice:  Viola Lodato
➳ Casa editrice: Triskell edizioni
➳ Pagine: 209
➳ Genere: Fantasy, dystopico
➳ Anno di pubblicazione:  2015
➳ Prezzo: €4,99 ebook



➳ Trama

Victoria è una ragazza di ventitré anni che vive in una società angloamericana dai tratti quasi post-apocalittici e orwelliani. Il suo passato è costellato di eventi negativi che l’hanno segnata e che le hanno portato via ogni cosa. Dopo aver perso tutto, finalmente riesce a trovare qualcuno disposto ad aiutarla, un lavoro, l'amore. 
Da un giorno all'altro, però, si trova nuovamente da sola e decide di rischiare la vita pur di salvare Clay, l'uomo che ama. Victoria mette in atto il suo piano e cerca di fuggire oltre la Manica, verso la libertà, ma il viaggio non sarà facile come crede. Arrivata finalmente in Francia, ciò che trova la sconvolge: riaffiorano volti del passato, personaggi nuovi estremamente significativi e l'odio di Clay. 
A un passo dal riappropriarsi della sua vita, Victoria si troverà costretta ad affrontare i fantasmi di un passato che credeva ormai sepolto, per salvare se stessa e chi ama.

➳ Recensione

Nonostante il fatto che io abbia iniziato questo libro da un po' ricordo bene la prima impressione. 'Assomiglia ad Hunger Games' pensavo, l'ho anche scritto negli aggiornamenti di stato su Goodreads.
Nonostante tutto non credo che questo mi abbia influenzato tanto, ho continuato a leggerlo, proprio per vedere se avessi ragione o meno.
E immaginate?
Avevo torto.
Qualche somiglianza c'era, ma le vicende si sono sviluppate in tutt'altro modo..

Come già ho scritto nei dati preliminari è un libro distopico, quindi non vi è un mondo accogliente e perfetto là fuori, là dove vive Victoria.
Infatti, questo mondo metterà a dura prova la protagonista che, guidata da istinto e amore cercherà di salvare lei e chi ama.
Mi è piaciuto il modo di scrivere dell'autrice, scorrevole non troppo dettagliato, giusto. 
Nonostante questo devo ammettere che ho notato un divario tra la prima e la seconda parte.
La prima l'ho trovata più lenta, per così dire. Al contrario della seconda che, invece, era densa di avvenimenti, colpi di scena.
La prima parte, però, è servita a trasportarci nel mondo post-apocalittico dove Victoria e Clay cercano di vivere la loro vita. Nonostante alcune cose siano oscure al lettore, il contesto è facilmente comprensibile; la Terza Guerra Mondiale ha praticamente distrutto tutto, o almeno questo è ciò che il Regime vuole far credere ai suoi cittadini inglesi. Questa è, appunto, la nuova forma di governo che regna, la stessa che manda a morire i suoi cittadini in un programma che Victoria considera stupido.
E non ha torto. Chi mai considererebbe bello vedere un gruppo di persone che si ammazzano l'una con l'altra?
Ed è qui che ho trovato la fatidica somiglianza con Hunger Games.
Ma poi i retroscena si son rivelati diversi.
Qui non era il governo a decidere chi mandare a morire, anzi. I cittadini stessi, chi per scampare alla fame, chi per manie di protagonismo, si candidavano a questo programma.
Ed è qui, appunto, che i nostri due ragazzi lavorano, nonostante questo non gli faccia piacere. Loro, se potessero, andrebbero contro a quel massacro.
Per sopravvivere, però, si fa di tutto.

Victoria e Clay non si conoscono da tanto ma son diventati indispensabili l'uno per l'altra. Soprattutto per Vick. Un passato simile alle spalle ed un futuro che li vedrà tanto vicini quanto lontani.
Lei, infatti, si troverà davanti ad una sfida che la porterà a vari pensieri, dopo. Senza mai pentirsi, però.
Perchè, nonostante il suo voler salvare chi ama abbia scatenato reazioni 'catastrofiche', è comunque riuscita ad adempiere al suo compito. Tutto ciò potrebbe essere classificato come egoista, e forse un po' lo è. Pur di salvare Clay lei manderà a morire altri innocenti, e il fatto che questo non accada migliora le cose, certo, ma la preoccupazione c'era.
Ma, come a dimostrare che in tutto il nero c'è un po' di bianco, questi risvolti si rivelano anche positivi per lei. Molte certezze verranno distrutte e lei sarà costretta a rimettersi in gioco.
Ed è qui che cominciano gli alti e bassi, è qui che comincia la parte più intensa, a parer mio.

Diciamo che io e Victoria non ci siamo trovate subito, all'inizio non l'ho inquadrata, era.. strana. Non saprei dirvi perchè, non la vedevo nè determinata nè rassegnata. Con il passare dei capitoli ho imparato a conoscerla e nonostante il suo personaggio non mi abbia colpito fino in fondo ho imparato ad apprezzarla. 
Mi sono sentita più vicina a Clay, diciamo. Al suo modo di fare, di agire.
Diciamo che ci sono molti colpi di scena che mi son piaciuti, mi piace quando le cose si muovono.

Mi dispiace aver terminato il libro così tardi, però devo ammettere che mi è piaciuto.
Questo, però, con i dovuti dettagli.
Allora, la storia e la scrittura dell'autrice mi son piaciute. Più la scrittura che la storia, ma son dettagli.
Però non mi ha rapito completamente, ve l'ho detto.
In tutto ciò sono convinta che a molti di voi possa piacere.


Voto: 3 frecce su 5.














16 dic 2015

Cosa ci porta il vento #12 Segnalazione: Riflessa in una goccia d'acqua - Paola Catozza

Buonasera a tutti, care animette del mondo. ^^
Saluto un po' strano, lo ammetto.
Per prima cosa voglio comunicarvi una cosa. Coloro che hanno un Samsung leggano.
Nell'app 'Kindle per Samsung' di Amazon vi è l'ebook de 'L'incastro (im)perfetto' della mitica Colleen Hoover gratis, solo per questo mese.
Ieri, quando ho guardato le offerte mi è venuto un infarto.
Ma, superando questo, parliamo del tema di oggi: una nuova segnalazione. :)





Il libro in questione è: Riflessa in una goccia d'acqua di Paola Catozza.



➳ Titolo: Riflessa in una goccia d'acqua
➳ Autrice:  Paola Catozza
➳ Casa editrice: Les Flaneurs edizioni
➳ Pagine: 83
➳ Genere: Raccolta di poesie
➳ Anno di pubblicazione:  2015
➳ Prezzo: €2,99 ebook


➳ Trama

La vita scolastica, l'amore, l'amicizia, i primi contatti con la morte e con il lutto: questi e molti altri sono i temi guida di una raccolta di poesie che ha come principale obiettivo quello di fotografare una vita giovane attraverso le metafore e i versi della poesia. "Riflessa in una goccia d'acqua" è l'iter di crescita di un'adolescente del nostro tempo, una ragazza che affronta la realtà e le sue trasformazioni con l'arma più forte ed evocativa che esista: la poesia.


➳ Angolo dell'autrice

Paola Catozza nasce a Lovere (BG) il 13 settembre 1996. Diplomatasi al Liceo delle Scienze Umane, decide di iscriversi all’Università, Accademia di Belle Arti, facoltà di Graphic design & multimedia. Blogger ed eterna sognatrice, ama leggere, scrivere e graficare. Da qualche mese gestisce un blog letterario (Books... what else?). Collabora con diverse case editrici italiane come promoter e recensitrice, inoltre ha fatto parte del Comitato valutazione prime opere della casa editrice La Ruota edizioni.
Ha curato alcune prefazioni e diversi progetti di copertina di romanzi self e non; inoltre fa parte dello staff della rivista gratuita "Eclettica, la voce dei blogger".
Riflessa in una goccia d’acqua” è la sua prima opera, una raccolta di poesie scritta durante gli anni di scuola superiore, edito da Les Flaneurs edizioni.


xxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxx


Cosa ne pensate? A me incuriosisce tantissimo, soprattutto perchè da poco ho scoperto quanto le poesie possono essere belle.^^

14 dic 2015

Will ti presento Will - John Green & David Levithan » Recensione

Buon lunedì a tutti voi, piccole personcine :)
Ho appena finito di stilare un elenco con tutti i libri che voglio, assolutamente, in cartaceo. Sapete a cosa mi ha portato questo? ..Alla tristezza, non ho abbastanza soldi, è tristissimo, sentite.
Detto ciò passiamo alle cose più allegre: una bella recensione, dopo mesi.
Ebbene sì, son rimasta due mesi senza recensire; odio questi momenti di stallo.

Il libro di cui vi parlo oggi è: Will ti presento Will - John Green & David Levithan





➳ Titolo: Will ti presento Will
➳ Autori:  John Green, David Levithan
➳ Casa editrice: Piemme
➳ Pagine: 329
➳ Genere: Young Adult
➳ Anno di pubblicazione:  2011
➳ Prezzo: €9.90 cartaceo €6,99 ebook

➳ Trama

Una sera, nel più improbabile angolo di Chicago, due ragazzi di nome Will Grayson si incontrano. Will e Will non potrebbero essere più diversi, ma dal momento in cui i loro mondi collidono, le loro vite, già piuttosto complicate, prendono direzioni inaspettate, portandoli a scoprire cose completamente nuove sull’amicizia, l’amore e, soprattutto, su loro stessi.

➳ Recensione

Partendo dal presupposto che ho letto questo libro il mese scorso devo ammettere che la voglia di recensirlo non mi è passata affatto, anzi.

Non mi son dimenticata del fatto che sì, avevo qualcosa da dire a riguardo.

Come si può capire dalla trama, in questo libro non vi è solo una storia, bensì due. Queste due storie, però, non sono lontane anni luce l'una d'altra, ma si intrecciando in un modo che si potrebbe definire bizzarro.
Parliamo dei protagonisti: Will Grayson e Will Grayson.
Uguali nel nome, simili sotto alcuni aspetti caratteriali, diversi per la maggior parte delle cose.

Quando ero piccolo mio papà mi diceva sempre: "Will, puoi sceglierti gli amici, puoi sceglierti le ragazze, ma non puoi sceglierti le ragazze degli amici". A otto anni mi sembrava un'osservazione ragionevolmente astuta, ma si dà il caso che invece fosse sbagliata per una serie di motivi. Tanto per cominciare non è vero che ti puoi scegliere gli amici, sennò non sarei mai finito con Tiny Cooper.
Ed è così che il nostro primo Will Grayson si presenta, lo fa collegandosi subito a quel suo amico che, a quanto pare, reputa una sciagura. Ma, già da qui, possiamo capire che è l'esatto contrario. Perchè mai iniziare a parlare di te nominando subito qualcun altro?
Questo è il primo indizio che ci fa capire che, in questo libro, questa amicizia ha più valore di quanto voi possiate credere. Perchè per quanto il titolo del libro citi i due indiscussi protagonisti, possiamo dire che ce ne sia anche un terzo: Tiny Cooper.

Will Grayson e Tiny Cooper si conoscono da quando son piccoli, l'uno l'esatto contrario dell'altro.
Tiny è abbastanza imponente fisicamente, esuberante e chiassoso fino all'inverosimile.
Will è più gracile fisicamente, introverso, taciturno. Tiny lo considera incapace di provare sentimenti, ma non è così, e lo scoprirete, soprattutto grazie ad una ragazza che non sarà indifferente al nostro caro Will.
Ma Will ci dice che, invece, lui segue delle semplici regole per vivere tranquillo:

- Fregatene.
- Stai zitto.

E cercherà in tutti i modi di rispettarle, ma come ogni libro che si rispetti ci saranno dei cambiamenti ed il lettore cambia con lui/loro.



"Non voglio essere il coprotagonista della vita di nessuno."
Nonostante il nostro Will voglia vivere la sua vita nell'ombra decide di non essere nell'ombra di qualcuno. E c'è una grande differenza tra il vivere nell'ombra in sè, senza esporsi tanto, e il vivere nell'ombra di qualcuno, oscurato da una luce che non è la propria. 

W. con tutti i suoi pensieri strappa più di un sorriso, all'interno di un libro che si rivela facile e piacevole da leggere. Questo, però, non implica che sia un libro sempliciotto, perchè, per confutare quest'ipotesi conosceremo anche il secondo Will Grayson.


sono costantemente indeciso tra ammazzarmi e ammazzare tutti quelli che mi stanno attorno. sembrano le uniche due scelte ragionevoli, per il resto si stratta solo di ammazzare il tempo. 
Ed così che, invece, si presenta il secondo Will.
[Ho deciso di tenere la scrittura uguale, proprio come in ogni corretta citazione, proprio perchè questo è importante. La differenza tra i due Will si riconosce proprio dall'assenza delle maiuscole e dal modo diverso di parlare. Queste scelte stilistiche, ovviamente, si devono attribuire ai due autori che, insieme, hanno collaborato per portare questo libro alla luce. Infatti, tutti i capitoli pari (corrispondenti al secondo Will Grayson) sono stati scritti da David Levithan, mentre gli altri sono stati scritti da John Green.]

Come già si può capire da questa citazione Will II non è proprio felice della propria vita, il tutto non è frutto di un repentino momento di misantropia, ma vi sono altri problemi dietro che non starò qui a spiegarvi, dovete leggere e conoscerlo, proprio come ho fatto io.
Leggermente più cinico, quasi, più schematico e schivo, questo secondo Will ci conduce tra i fili della sua vita con schiettezza; nonostante non espliciti tutto attraverso le parole, i suoi pensieri sono facilmente intuibili, visti i cambiamenti emotivi che il suo essere subisce.
Ovviamente, per fare in modo che due storie si colleghino c'è bisogno di un punto cardine.
E questo punto in comune è proprio il grande e grosso Tiny Cooper, colui che io considero appieno come terzo protagonista.
I rapporti tra lui e i due Will Grayson sono differenti, uno è pura amicizia, quasi un essere fratelli, mentre l'altro?



tiny: forse questa sera avete paura di cadere e forse qui o da qualche altra parte c'è qualcuno a cui state pensando, qualcuno per cui vi state preoccupando, per cui state piagnucolando, cercando di capire se volete cadere o come e quando atterrerete, e io vi devo dire, amici miei, di smettere di pensare all'atterraggio, perchè è tutta questione di cadere.
Non potevo parlarvi di Tiny, il personaggio cardine della storia, senza allegare una delle sue frasi che mi è piaciuta di più. (Ho scritto così per un motivo, almeno potete capire chi narra e il fatto che, il nostro grande e grosso ragazzo, non si rivolga ad una sola persona) 
Nonostante il suo essere esuberante alle volte irriti Will I nessuno potrebbe mai negare l'innata bontà che scorre nelle vene di questo ragazzo. Lui che prova in tutti i modi ad aiutare i due protagonisti, lui che, nonostante tutto, crede all'amore e crede sempre di essere innamorato, come se questo muovesse tutto il suo mondo. Lui che sembra non perdere mai la calma ed il sorriso, è come una roccia in questo libro. Impossibile non sorridere ai suoi atteggiamenti e non affezionarsi almeno un po' alla sua persona.


tiny: forse c'è qualcosa che avete paura di dire, o qualcuno che avete paura di amare, o un posto in cui avete paura di andare. farà male. farà male perchè è importante.

Nonostante sembri un ragazzo un po' stolto, dietro quell'apparenza si nasconde un giovane che si interessa anche se non dovrebbe, che fa le cose senza mettere i manifesti. Tutto ha un duplice significato per lui e il fatto che la gente veda solo in superficie non lo rende contento.
Ma, pensiamoci bene, noi ne saremmo contenti?

Facciamo il punto della situazione.

Sono arrivata alla fine, credo di aver tralasciato tante cose ma rischiavo di 'spoilerare' tutto il libro e non voglio.
Ve lo consiglio veramente, è da leggere con un sorriso e con leggerezza, due storie che vi accompagneranno tenendovi per mano, rendendovi partecipi di quelle che saranno le sorti dei nostri sventurati personaggi. 




Voto: 4 frecce su 5
Consigliatissimo!

E voi l'avete letto? Cosa ve ne pare?
Fatemi sapere. xx





















LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...